Trebisacce-09/06/2013: Al Sunshine serata live con Epeo

971462_550413451667266_1166442032_nFoto4524Foto4522Foto4520Foto4521Foto4519Foto4518Foto4517Foto4516Foto4515Foto4514Foto4513

Trebisacce:09/06/2013

Serata serena e magica quella vissuta, la scorsa domenica 9 giugno, all’interno della sala del  “Sunshine” dai clienti abituali del nuovo locale. Seppure di sera, la luce del sole, come indica il nome del locale è entrata ad aprire la strada all’estate musicale, dell’arte, della gastronomia, del mare cristallino, del turismo riflessivo-culturale, ecc. che la cittadina offre agli ospiti tutti come bene naturale e di riconosciuta e apprezzata specificità. Sono partiti già le danze, i programma-progetti per i giovani e meno giovani per vivere le ferie o il tempo libero in modo sereno, all’interno di una varietà di eventi che la movida propone. Start alle 21 per la serata live con balli e musiche dal sapore del vintage. La voce è dell’inconfondibile Epeo che ha riscosso applausi corali e ha dimostrato che la sua ugola è assai virtuosa. Domenico Cataldi, in arte Epeo, è da qualche anno che si diletta a cantare in pubblico dove incassa consensi a iosa, cosa che al protagonista piace e anzi aggiunge nuova linfa alla sua già alta passione per la musica e non solo. Si rischia di essere però un tantino riduttivi nello specifico del personaggio-cantante, perché in realtà si tratta di un artista pluriversatile che spazia dalla storia dell’arte, alla pittura, alla scultura al mondo della comunicazione unendo alle conoscenze teoriche quelle pratiche che la stessa vita culturale di un’artista impone. Sì, è vero! L’artista a tutto tondo deve confrontarsi con tutte le persone e tutti devono poter percepire nei suoi confronti quella pienezza e spessore culturale, quella sensibilità umana, quel ‘quid’ che rende una persona speciale e di qualità. Quella qualità verso cui in molti rivolgono lo sguardo e che solo in pochi raggiungono il traguardo, che poi non è mai quello finale in quanto la meta finale è fatta di ricerca, di continua ricerca, in un mare dove il mondo del sapere è infinito. L’ugola di Epeo ci riporta  a rivivere successi musicali degli anni 30 e 60, quelle melodie con sentimenti intensi di arte, di vita, di amore che riportano i più a rivivere momenti di giovinezza piena: I Nomadi, i dik dik, i Camaleonti  e…l’Istrione di Charles Aznavour  che ha impreziosito la stessa locandina di annuncio dell’evento. E con questi pezzi e le vibrazioni emesse dall’ugola di Epeo avvertire quel senso di ‘pelle d’oca’ è diventato un fatto naturale, ma speciale. Ecco in sintesi la serata proposta dai fratelli Longo: Dario, Diego e Pasquale (soci del locale) e che contano sulla collaborazione di Gianni e Sandro altri due fratelli. L’inaugurazione del ‘Sunshine’ è recentissima, è del 2 maggio scorso e Dario afferma: “Noi puntiamo sulla qualità della merce e sul prezzo giusto. E’ una strategia commerciale che i nostri clienti apprezzano e condividono. Uno dei pezzi forti del locale è la carne equina di nostra produzione che è molto richiesta. Il menù varia di giorno in giorno, ma vi sono dei clienti ormai fissi che ci chiedono spesso il flan di ricotta al profumo di Ginepro ammortizzati con la cipolla di Tropea”. E conclude Dario, accennando ad un simpatico sorriso di saluto:” Anche la nostra cucina spazia dall’antico al moderno, come la musica, e noi siamo qui per non deludere nessun palato, neppure quello più esigente”.

Franco Lofrano

288total visits,1visits today