Rocca Imperiale-09/02/2014: Il consigliere provinciale Giuseppe Ranù è stato scelto dal vertice PD per guidare la lista Cosenza 2, a sostegno del candidato a segretario regionale Massimo Canale.

ranugiuseppe

Rocca Imperiale :09/02/2014

Il consigliere provinciale Giuseppe Ranù è stato scelto dal vertice PD per guidare la lista Cosenza 2, a sostegno del candidato a segretario regionale Massimo Canale.  Giuseppe Ranù è un giovane emergente, del 1974, avvocato, con esperienza politica maturata sia come amministratore  comunale e sia come attuale consigliere provinciale eletto nel collegio di Rocca Imperiale. Orgoglio per i rocchesi per questa nomina di capo lista provinciale che rappresenta un salto di qualità e che servirà ad accendere i riflettori della politica sull’Alto Jonio, e non solo, che presenta tanti drammi e disagi sociali. L’uomo politico giusto per riavvicinare i giovani alla politica e per dare loro una speranza nuova al loro futuro difficoltoso.   La nomina di Ranù è, quindi, un segno tangibile che il Pd vuole l’innovazione e punta su giovani emergenti; in lista nessun nome di maggiorenti  del partito o di consiglieri regionali. Oltre 400 candidati in campo per 300 posti disponibili nell’assemblea regionale. I candidati a segretario regionale sono quattro: Ernesto Magorno, 53 anni, deputato: area Renzi. Massimo Canale, 44 anni, ex candidato sindaco a Reggio Calabria: area Cuperlo. Domenico Lo Polito, 48 anni, sindaco di Castrovillari (Cs): civatiano. Bruno Villella 61 anni, ex coordinatore provinciale di Cosenza: indipendente. Domenica prossima, 16 febbraio, è ormai noto, si terranno le primarie in Calabria per la scelta del nuovo segretario regionale del Partito Democratico. Si vota tracciando un unico segno su una delle liste dei candidati all’assemblea regionale e le preferenze non servono. Si tratta di un appuntamento importante e straordinario vista la lunga esperienza commissariale.  “Abbiamo l’opportunità di contribuire alla ricostruzione di una grande forza politica di cui ha bisogno la nostra Regione, i nostri territori, i nostri amministratori, i ragazzi e le ragazze che attendono risposte e lavoro”, dichiara Ranù. E ancora esplicita: “In una Regione dove tutto è straordinario ed emergenziale, con le primarie del PD stacchiamo il biglietto per un viaggio che è molto più lungo di ciò che si scorge all’orizzonte; non solo la scelta dei delegati e del segretario, ma la compiuta occasione di cambiare l’identità di una forza politica, di cambiare metodi, luoghi comuni, uomini, e cosi incidere nella carne viva dei problemi che stringono al collo una Regione soffocata dalle emergenze e dal disagio di tanti giovani che sono sempre più scoraggiati di fronte al futuro. Il partito, la comunità che puntiamo a ricostruire dovrà essere il luogo di tutto, l’occasione per favorire nuove generazioni che da tempo gridano partecipazione. La Calabria ha bisogno del PD, di una grande forza che attraverso il coinvolgimento dei suoi giovani, del mondo delle professioni, dell’imprenditoria, delle organizzazioni sindacali, dei nostri saperi, sappia costruire una “nuova frontiera” capace di unire, dentro il caldo e splendido meridionalismo delle idee e del mediterraneo, le ragioni del Sud per una nuova fase di cambiamento ed opportunità. Sono tanti i drammi, frutto di una Regione distante e distratta, a cui assistiamo, da ultimo: l’emergenza ambientale di Rossano e l’isolamento dei cittadini di Alessandria del Carretto, vittima di un dissesto idrogeologico preannunciato; ed in ogni caso tutto ci porta a dire che senza una grande forza politica rischiamo di soccombere e non farcela. Mi candido per queste ragioni, per rappresentare dentro il PD questi bisogni e soprattutto per costruire e partecipare, insieme agli altri, al cambiamento delle idee; non ho mai fatto parte di organismi di partito, provengo dall’esperienza amministrativa, ove si risponde alla gente ed ai Suoi bisogni. Con noi e con la nostra lista, a sostegno dell’avv. Canale, uomini, giovani, ragazze e ragazzi fuori dagli schemi, freschi, che non vogliono occupare il partito per candidarsi a qualcosa, ma avvertono la necessità di lavorare ed abbeverarsi alla fonte della passione.  I giovani ed i cittadini con noi hanno una grande opportunità, riprendersi un partito di cui si avverte la necessità. Siamo fuori dagli schemi e siamo la vera opportunità di cambiamento. L’avv. Massimo Canale è l’uomo giusto per il PD in Calabria, un giovane da sempre impegnato per l’affermazione della legalità e fuori da gabbie asfittiche, il giorno delle primarie è prossimo: lavoriamo insieme per gli interessi della Calabria e del mezzogiorno”.

Franco Lofrano

258total visits,1visits today