Italia-22/06/2018: IL CAPPONE MACRON SI CREDE GALLO

IL CAPPONE MACRON SI CREDE GALLO   Lui, Macron, definisce lebbrosa e vomitevole l’Italia. Il cappone, con evidenti disturbi sessuali, acquistato dalla Multinazionale svizzera Nestlé e da quella americana Pfizer al momento leggi »

Rocca Imperiale-22/06/2018: Crisi idrica, trasferta a Bari

Rocca Imperiale, 21.6.2018 di FRANCO MAURELLA In attesa che il Prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao convochi il sindaco di Rocca Imperiale, Giuseppe Ranu’ per avere contezza del disagio creato agli agricoltori a leggi »

Francavilla Marittima-22/06/2018: Diodato: Maggioranza supponente ed autoreferenziale

FRANCAVILLA MARITTIMA Il Consiglio di Stato, confermando il giudicato del Tar della Calabria, ha respinto il Ricorso presentato dall’esecutivo comunale guidato dal sindaco dottor Franco Bettarini. Esulta la Minoranza Consiliare che, per leggi »

Trebisacce-22/06/2018: Premio Roberto Farina a Franco Mundo

TREBISACCE La Fondazione “Roberto Farina”, con sede a Montegiordano, nell’ambito della XVI Edizione del Premio Internazionale di Poesia tenutosi a Roseto Capo Spulico, ha conferito il Premio Speciale al sindaco di Trebisacce leggi »

Trebisacce-22/06/2018: Premio Speciale al Sindaco Mundo

Comunicato stampa   La Fondazione Roberto Farina, nell’ambito della XVI edizione del Premio Internazionale di Poesia tenutosi a Roseto, ha conferito il premio speciale al Sindaco di Trebisacce Avv. Francesco Mundo, riconoscendogli leggi »

Trebisacce-22/06/2018:  Colonia estiva a favore dei minori residenti nel Comune di Trebisacce

 Colonia estiva a favore dei minori residenti nel Comune di Trebisacce Prosegue l’impegno dell’amministrazione comunale in favore dei più piccoli! Anche quest’anno, infatti, a seguito del successo degli anni precedenti, l’Assessorato alle leggi »

 

Italia-22/06/2018: IL CAPPONE MACRON SI CREDE GALLO

Cappone gallato

IL CAPPONE MACRON SI CREDE GALLO

 

Lui, Macron, definisce lebbrosa e vomitevole l’Italia.

Il cappone, con evidenti disturbi sessuali, acquistato dalla Multinazionale svizzera Nestlé e da quella americana Pfizer al momento della loro fusione, è stato da loro gonfiato per farlo credere un borioso Gallo.

Non solo, ma quando a sedici anni ha stretto una relazione con la sua allora quarantenne professoressa di Latino, si è convinto di essere anche un esperto di Storia.

Purtroppo, la realtà, è che ha studiato la storia della Francia nei fumetti di Asterix.

Ora gliela sintetizzo io la Storia francese.

Dunque la Francia entra nella storia solo grazie a Roma. Vediamo come.

Quando i Romani civilizzarono quella che chiamarono Gallia, abitata da selvaggi analfabeti con ossa ficcate nel naso e corna ancorate in testa, non esistevano città, ma solo capanne di paglia, fango e sterco di vacca.

Roma introdusse una lingua parlata e scritta, il Latino (chieda alla vegliarda), che, poi stravolto per vostra incapacità di applicazione, si è trasformato nella lingua che le permette oggi di esprimersi in modo, poco civile, ma, diversamente dai suoi avi, comprensibile agli umani.

Oggi la Francia dispone di solo tre grandi città: Parigi, Lione e Marsiglia.

Parigi fu fondata con un progetto urbanistico da Claudio, in un luogo diverso (quello attuale) dalla precedente capannopoli di Lucetia (per informarsi meglio legga il mio “Alla scoperta della città sparita”, conservato a Parigi nella Biblioteca Italo Calvino, su decisione della Direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura, se, come sembra, non ha assistito alla conferenza che ho tenuto presso di voi, e da voi invitato, proprio in occasione della vostra gelosa Semaine du Patrimoine).

Lione fu fondata dal luogotenente di Cesare, Lucio Munazio Planco, incaricato dal Senato Romano, su proposta di Cicerone. Il quale Planco ne tracciò i confini con un aratro e, bontà nostra, le diede nome Lugdunum (“Città fortificata del dio Lúg (divinità gallica).

Non a caso, era proprio sulla collina Croix-Rousse, che le tre province galliche innalzarono un santuario dove, ogni anno, celebravano il culto di Roma.

Per inciso, un discorso di alto profilo, pronunciato da Claudio al Senato di Roma, che di fatto sanciva la nascita dell’Europa (a lei tanto cara), è stato riportato integralmente su bronzo dai successivi abitanti della città (sta ancora lì esposto).

Marsiglia, dopo la fondazione Greca, è stata poi accresciuta dalla presenza romana (vedi precedente pubblicazione citata).

Aggiungo, per tua conoscenza (a stò punto te dò der tu), che anche l’Amiens dove sei nato, fu sede invernale dell’esercito di Giulio Cesare, e, anche in questo caso, fu sempre Claudio ad accrescerne l’urbanistica, ponendola a base per la successiva civilizzazione della Bretagna.

Vedi ignorantello? Non esiste una storia francese, se non poggiata pesantemente su quella romana, e, se c’è qualcosa che fa schifo, è il tuo modo irriconoscente di pensare e parlare (oltre che di stringere relazioni cappone).

E ad un Romano come me, tu, non potresti nemmeno allacciare i calzari: sei un individuo troppo puzzolente, dentro e fuori.

Maurizio Silenzi Viselli

 

Civita-23/06/2018: La notte romantica dei borghi più belli d’Italia

Rocca Imperiale-22/06/2018: Crisi idrica, trasferta a Bari

la delegazione di Rocca a Bari

Rocca Imperiale, 21.6.2018

di FRANCO MAURELLA

In attesa che il Prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao convochi il sindaco di Rocca Imperiale, Giuseppe Ranu’ per avere contezza del disagio creato agli agricoltori a causa della carenza idrica dall’invaso del Sinni, promosso dalla parlamentare calabrese Enza Bruno Bossio, una delegazione di Rocca è stata ieri a Bari presso la sede dell’Ente di irrigazione. All’incontro, per la delegazione calabrese, insieme con il sindaco Giuseppe Ranu’, hanno preso parte il delegato regionale del Consorzio, Mitidieri, il vice sindaco di Rocca, Gallo e il rappresentante del Comitato degli agricoltori, Giovanni Margiotta. L’incontro si è tenuto a Bari, presso da sede dell’Ente irrigazione che con il Commissario dell’ente, dottore Lerario ed il direttore generale, ingegnere Pugliese, hanno ascolatato le ragioni degli agricoltori di Rocca Imperiale. L’Ente di irrigazione di Bari, attraverso i suoi rappresentanti di vertice, Lerario e Pugliese, come riferisce il sindaco Giuseppe Ranu’, “ha assunto impegno a valutare tutte le iniziative da assumere per affrontare il disagio idrico irriguo nonché a valutare interventi strutturali per una soluzione definitiva”. Ricordiamo, altresì, che a questo importante risultato ottenuto dalla delegazione di Rocca Imperiale ieri a Bari, rimane ancora in essere, quale impegno assunto, il coinvolgimento, come promesso da Mario Oliverio, di poter coinvolgere nella vertenza degli agricoltori, i presidenti delle regioni interessate, ovvero di Calabria, Basilicata e Puglia.  

                                                                                            Franco Maurella (fra.mau.)

Nella foto le delegazioni a Bari presso l’Ente irriguo

Francavilla Marittima-22/06/2018: Diodato: Maggioranza supponente ed autoreferenziale

Diodato Leon.

FRANCAVILLA MARITTIMA Il Consiglio di Stato, confermando il giudicato del Tar della Calabria, ha respinto il Ricorso presentato dall’esecutivo comunale guidato dal sindaco dottor Franco Bettarini. Esulta la Minoranza Consiliare che, per bocca del capogruppo di Minoranza Leonardo Diodato, ha parlato di una “Maggioranza superficiale e pasticciona che naviga a vista e inciampa anche sulle regole fondamentali della pubblica amministrazione”. I fatti su cui si è pronunciato il Supremo Organo della Giustizia riguardano la Delibera n. 14 del 7 giugno 2017 con cui è stato approvato il Conto Consuntivo del 2016. In pratica i consiglieri di Minoranza Pietro Cannataro, Sandra Di Cunto, Nicola Staffa ed il capogruppo Leonardo Diodato, avevano abbandonato i lavori del Consiglio e fatto Ricorso al Tar perché, avendo la Maggioranza messo a disposizione dei consiglieri la relazione del Revisore dei Conti solo 2 giorni prima del Consiglio e non già almeno 20 giorni prima come prevede la normativa, avevano proposto ricorso al TAR per l’annullamento della deliberazione. Il Tar della Calabria, accogliendo il Ricorso presentato dalla Minoranza con il patrocinio dell’avv. Vincenzo Arango, ha annullato la Delibera e disposto l’esecuzione della Sentenza da parte dell’autorità amministrativa (la Prefettura). A questo punto l’esecutivo comunale, con il patrocinio dell’avv. Oreste Morcavallo, ha proposto Ricorso al Consiglio di Stato che, Presidente il dottor Carlo Saltelli e Consigliere Estensore il dottor Roberto Giovagnoli, ha sentenziato in data 24 maggio 2018 respingendo il Ricorso del Comune, confermando la Sentenza del TAR e dando quindi ragione… alle ragioni della Minoranza. Sentenziando “in punta di fatto e di diritto” il Consiglio di Stato ha ribadito che nel caso in ispecie, rendendo disponibile ai consiglieri di Minoranza la relazione dell’Organo di Revisione solo 2 giorni prima del Consiglio Comunale, alla stessa Minoranza è stato precluso l’esercizio delle funzioni relative all’incarico rivestito, non ritenendo rilevante neanche il fatto che gli stessi consiglieri di Minoranza, dichiaratisi impossibilitati ad esercitare in modo consapevole il ruolo spettante alla Minoranza, abbiano abbandonato i lavori del Civico Consesso. «E’ la vittoria della ragione – ha commentato ancora il capogruppo di Minoranza Leonardo Diodato – che conferma la fondatezza delle nostre argomentazioni e boccia sonoramente una Maggioranza supponente ed autoreferenziale, che pensa di poter amministrare in spregio al buon senso e alle più elementari regole della democrazia partecipata».

Pino La Rocca

 

Trebisacce-22/06/2018: Premio Roberto Farina a Franco Mundo

TREBISACCE La Fondazione “Roberto Farina”, con sede a Montegiordano, nell’ambito della XVI Edizione del Premio Internazionale di Poesia tenutosi a Roseto Capo Spulico, ha conferito il Premio Speciale al sindaco di Trebisacce avv. Francesco Mundo, riconoscendogli “un fattivo impegno nel far conoscere e apprezzare anche fuori dai confini regionali la sua città, operando sempre con  equilibrio ed efficienza, da sempre al servizio della comunità, sebbene operasse in una zona difficile e complessa come l’Alto Ionio Cosentino”. Questa la motivazione che il presidente della Giuria, il poeta e critico letterario di fama internazionale Dante Maffia ha letto a tutti i presenti in occasione del conferimento del Premio. Lo stesso presidente, nel conferire il Premio Speciale ha aggiunto che il sindaco Mundo è impegnato fortemente per il rilancio dell’Alto Ionio Cosentino, in collaborazione con i colleghi-sindaci e amministratori del Comprensorio, con i quali ha sviluppato la necessaria sinergia per riaffermare il diritto alla salute e alla legalità e promuovendo lo sviluppo di politiche culturali dell’intero Alto Ionio. Il sindaco Mundo, da parte sua, ha ringraziato la Giuria e il presidente Maffia per il prestigioso riconoscimento che, a suo dire, va ascritto e condiviso con tutti coloro che lo hanno suffragato e supportato in questi anni. «Il Premio – ha concluso il sindaco Mundo – è il riconoscimento del lavoro sviluppato e portato avanti nell’interesse esclusivo di Trebisacce e dell’intero Comprensorio e costituisce uno stimolo per continuare il lavoro svolto finora».

Pino La Rocca

 

 

 

 

 

Rocca Imperiale-07/08/2018: Miss Città di Rocca Imperiale

Trebisacce-22/06/2018: Premio Speciale al Sindaco Mundo

Francesco Mundo

Comunicato stampa

 

La Fondazione Roberto Farina, nell’ambito della XVI edizione del Premio Internazionale di Poesia tenutosi a Roseto, ha conferito il premio speciale al Sindaco di Trebisacce Avv. Francesco Mundo, riconoscendogli un fattivo impegno nel far conoscere la sua Città con equilibrio  ed efficienza, da sempre al servizio della comunità, sebbene operasse in una zona difficile e complessa come l’Alto Ionio Cosentino.

Questa la mirabile motivazione che il Presidente della giuria, prof. Dante Maffia, ha letto a tutti i presenti per il conferimento del Premio.

Lo stesso ha aggiunto che il Sindaco Mundo è impegnato fortemente per il rilancio dell’Alto Ionio Cosentino, soprattutto con i colleghi Sindaci e amministratori, con i quali ha sviluppato una necessaria sinergia per riaffermare il diritto alla salute, la legalità e lo sviluppo di politiche culturali dell’intero Alto Ionio.

Il Sindaco Mundo ha ringraziato la giuria e il Prof. Maffia, Poeta e Scrittore di fama internazionale, per il prestigioso riconoscimento che va ascritto e condiviso con tutti coloro che lo hanno suffragato e supportato in questi anni.

Il Premio, ha concluso il Sindaco Mundo, è il riconoscimento del lavoro sviluppato e portato avanti nell’interesse esclusivo di Trebisacce e dell’intero Comprensorio e costituiscono stimolo a continuare il lavoro.

 

 

Trebisacce lì, 22.06.2018                                                       Ufficio Stampa

 

Trebisacce-22/06/2018:  Colonia estiva a favore dei minori residenti nel Comune di Trebisacce

Giulia Accattato

 Colonia estiva a favore dei minori residenti nel Comune di Trebisacce

Prosegue l’impegno dell’amministrazione comunale in favore dei più piccoli! Anche quest’anno, infatti, a seguito del successo degli anni precedenti, l’Assessorato alle Politiche Sociali e ai Servizi per l’infanzia del Comune di Trebisacce ha organizzato la colonia estiva a favore dei minori di età compresa tra i 6 e i 13 anni non compiuti, residenti sul territorio del Comune di Trebisacce. Le famiglie che intendono far usufruire ai propri figli del servizio della colonia estiva devono presentare domanda presso l’Ufficio Protocollo dell’Ente, entro e non oltre il 27 giugno c.a.  Il modello di domanda sarà reperibile presso l’Ufficio dei Servizi Sociali del Comune di Trebisacce e potrà essere compilato, a cura del genitore esercente la responsabilità genitoriale, unitamente all’Autodichiarazione ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. 445/2000 in ordine all’assenza di malattie che potrebbero precludere la partecipazione alla colonia estiva del proprio figlio/a e all’attestazione ISEE in corso di validità, che non dovrà essere superiore ad € 10.000,00. La colonia estiva durerà dal 2 al 31 luglio c.a., con frequenza dalle ore 9:00 alle ore 12:30, con servizio di trasporto comunale di andata e ritorno. Potranno partecipare alla colonia un numero max di bambini pari a 30, i quali verranno suddivisi in due gruppi da 15: il primo turno inizierà dal 2 al 16 luglio, il secondo turno dal 17 al 31 luglio. Qualora il numero delle domande dovesse eccedere il numero dei posti disponibili, verrà stilata una graduatoria dei beneficiari sulla base dell’attestato ISEE più basso, in corso di validità. La colonia estiva avrà luogo presso lo stabilimento balneare “Wellness Beach”, individuato mediante una specifica procedura selettiva, con il criterio del prezzo più basso, a seguito della richiesta di preventivo di spesa trasmessa dall’Ente comunale a tutti gli operatori economici del settore presenti sul territorio. L’accoglienza dei bambini presso uno stabilimento balneare rappresenta una novità che, quest’anno, l’assessorato alle Politiche Sociali e ai Servizi per l’infanzia ha voluto garantire al fine di assicurare una migliore qualità del servizio e maggiori comodità per i nostri bambini. L’amministrazione comunale, inoltre, ha fornito uno scuolabus al Centro diurno per bambini dell’Istituto di istruzione cattolica “Virgo Fidelis” al fine di garantire lo svolgimento della colonia estiva anche per i bambini ivi ospitati. La colonia estiva rappresenta un’importante occasione ricreativa, di svago e di socializzazione per i bambini, nonché un momento fondamentale per imparare a convivere e ad usufruire degli spazi comuni. Contemporaneamente, essa rappresenta un importante supporto per le famiglie impegnate nel lavoro.                       

                                                                                                         Vicesindaco di Trebisacce

Assessore alle Politiche Sociali

                                                                                                           Dott.ssa Giulia Accattato

Rocca Imperiale-16/06/2018: GF Terre Federiciane-conferenza stampa

Servizio di Jonica TV

Rocca Imperiale-21/07/2018: La Corrida

Ritorna “La Corrida” a Rocca Imperiale  
Vuoi partecipare anche tu?